Miglior Ventilatore silenzioso

Per chi mal sopporta l’aria condizionata o vuole ridurre i consumi elettrici, il ventilatore è un grande alleato. Se siete spaventati di acquistare un dispositivo rumoroso, niente paura. Sul mercato esistono infatti ventilatori silenziosi con un basso grado di rumorosità ma che svolgono egregiamente il loro lavoro. L’assortimento è inoltre ampio in quanto potrete scegliere tra modelli a soffitto, a torre, da tavolo o addirittura senza pale. I vantaggi sono chiari: meno consumo di elettricità, meno immissione di sostanze dannose in quanto è un semplice movimento d’aria. In questo articolo vi mostriamo i punti di forza di questi dispositivi, perché sceglierli, i vari modelli disponibili e i migliori ventilatori silenziosi con cui risparmiare.

Climatizzatore o ventilatore?

Quando il caldo si fa opprimente, lavorare o svolgere qualsiasi attività diventa molto difficile. L’unico pensiero che viaggia nella nostra è testa è quello di trovare un po’ di refrigerio e sollievo. Fortunatamente esistono soluzioni per rispondere a questo problema, seguendo le diverse esigenze di tutti.

La domanda cruciale è quindi: meglio un climatizzatore o un ventilatore? Ognuna delle due scelte porta con sé vantaggi e svantaggi. Se il condizionatore portatile silenzioso consente infatti di raffreddare più velocemente un ambiente, dall’altro lato comporta consumi di energia elettrica. Consumi che non spariscono ma si riducono drasticamente con l’utilizzo di un ventilatore, che ha però l’handicap di non raffreddare totalmente le stanze.

Insomma, la scelta è molto soggettiva ma come vedremo nel corso dell’articolo, oggi esistono ventilatori in grado di rendere piacevole la permanenza nelle stanze più calde. Senza contare che a volte potrebbe essere utile l’utilizzo combinato di condizionatore e ventilatore: questo per i casi di caldo estremo.

Ventilatore silenzioso: perché è diverso?

Uno dei dubbi che più attanaglia chi deve acquistare un ventilatore è legato alla sua rumorosità. Nei prossimi paragrafi elencheremo i vari vantaggi di questo dispositivo, ma il frequente confronto con i climatizzatori riguarda proprio l’inquinamento acustico. È qui che entra in gioco il ventilatore silenzioso, in grado di rinfrescare gli ambienti senza disturbare eccessivamente chi vi soggiorna.

Ne esistono di diverse tipologie: da tavolo, a soffitto, a torre. I modelli con pale o eliche non devono spaventarvi, in quanto le nuove tecnologie permettono comunque di ottenere livelli di rumorosità piuttosto bassi. Discorso a parte per i ventilatori senza pale, un vero e proprio prodotto top di gamma da posizionare in tutti quegli ambienti dove servono massima concentrazione e relax.

Qual è un indice di rumorosità accettabile?

Parliamo ora del vero cuore della questione: la rumorosità. Per i dispositivi come condizionatori e ventilatori, questo parametro si misura in decibel (dBa). Generalmente un dispositivo silenzioso non dovrebbe superare i 55 Decibel di rumorosità: questo livello è infatti quello indicato per dormire senza disturbi in camera da letto. Ma molti modelli hanno un livello di rumorisità molto più basso.

Occorre prestare attenzione alle indicazioni di silenziosità riportate sui ventilatori. Spesso infatti viene indicato un range di livelli che varia a seconda del tipo di utilizzo: bassa o alta frequenza? Con quale velocità? Dovete considerare inoltre che gli ultimi modelli sono dotati di funzioni precise per ridurre la rumorosità ad esempio durante le ore notturne (ad esempio la funzione “Silent” o “Sleep”).

Quanto consuma un ventilatore silenzioso?

Rispetto ad un climatizzatore, il ventilatore silenzioso comporta un ridotto consumo energetico. Innanzitutto non utilizza unità esterne e motori, e in secondo luogo non prevede l’utilizzo di gas refrigeranti. Il dispositivo si allaccia alla rete elettrica e consuma in base alla alla velocità e modalità di utilizzo. È importante quindi verificare la potenza del modello, indicata in Watt per conoscerne e studiarne i potenziali consumi legati all’effettivo uso.

I vantaggi di un ventilatore silenzioso

Questo dispositivo coniuga i punti di forza di un ventilatore alla silenziosità. In particolare i vantaggi sono:

  • evita di immettere sostanze nell’ambiente;
  • esclusivo consumo elettrico;
  • basso livello di rumorosità.

Rispetto a un climatizzatore, il ventilatore consuma nettamente meno ed è l’ideale per chi mal sopporta l’aria condizionata. Molte persone infatti soffrono negli ambienti raffreddati dai climatizzatori, accusando tosse e difficoltà respiratorie. Il ventilatore non fa altro che muovere l’aria presente nella stanza, rinfrescandola. Alcuni modelli inoltre sono dotati di nebulizzatore per creare una leggera nebbia rinfrescante.

Tipologie

Esistono diverse tipologie di ventilatori silenziosi, adatti alle più diverse esigenze. In particolare ti indichiamo:

  • a soffitto: il classico ventilatore con le pale, disponibile nelle più svariate colorazioni, stili ma anche modi di utilizzo e potenza consumata. Ideale per le stanze grandi e gli uffici.
  • A torre: se avete bisogno di spostare il ventilatore da una parte all’altra della casa. Ideale per gli uffici, garantisce un’ottima distribuzione dell’aria.
  • Con piantana: un oggetto da posizionare ovunque, pratico e portatile, con colori e stili diversi.
  • Da tavolo: piccolo, leggero e maneggevole. Perfetto per viaggi in camper e piccoli ambienti da rinfrescare.
  • Senza pale: il più futuristico e tecnologico ventilatore in circolazione. In questo caso la rumorosità è davvero ridotta al minimo, ma attenzione alla potenza consumata.

Installazione

L’installazione di un ventilatore è piuttosto semplice e nel caso dei modelli a torre, da tavolo o con piantana basta semplicemente collegare la presa alla corrente elettrica.

In caso di ventilatori a soffitto occorre invece procedere al fissaggio sulla parete e al collegamento con la rete elettrica. Alcuni ventilatori silenziosi senza pale funzionano inoltre a batteria, rendendo l’installazione ancora più rapida e intuitiva.

Accessori e funzionalità

Non è un climatizzatore, ma questo non significa che manchino accessori e funzionalità che aumentano il valore del dispositivo.

Innanzitutto i modelli a soffitto sono dotati spesso di telecomando o catenella, per un comando a distanza che può essere integrato anche negli interruttori alle pareti. Tra le funzionalità sempre presenti trovate la possibilità di cambiare velocità di aerazione, e movimenti di piantana e torre per diffondere meglio l’aria.

Alcuni dispositivi comprendono anche funzionalità “Silent” e “Sleep” che riducono la rumorosità durante le ore notturne o quando avete bisogno di maggiore concentrazione.

I migliori modelli

Vi mostriamo ora alcuni dei migliori modelli presenti sul mercato: dai ventilatori silenziosi a soffitto a quelli con piantana, fino agli innovativi modelli senza pale.

Ikohs Aircalm: ventilatore da soffitto

Offerta

Non potevamo non iniziare dal re dei ventilatori, ovvero il modello da soffitto. Non solo un dispositivo per rinfrescare l’aria, ma un vero e proprio complemento d’arredo, a volte dotato anche di illuminazione. Questo modello silenzioso non supera i 45 dBA ed è di classe energetica A++. Può essere regolato su 6 velocità e sfrutta un motore con 40 W di potenza. Lo stile con il rivestimento in legno è classico e strizza l’occhio all’ambiente, come le tecnologie che consentono un minore consumo elettrico.

Il telecomando a distanza consente oltre di controllare il ventilatore e programmare il suo utilizzo tramite l’apposito timer da 1 a 8 ore.

Rowenta VU5640 Silence Extreme: modello a piantana

Offerta
Rowenta VU5640 Silence Extreme Ventilatore a Piantana, 4 velocità, Turbo Boost, 70 W, Bianco
  • Ventilatore a piantana silenzioso: 45 dBa
  • 4 velocità con turbo boost per un flusso d'aria...

Proseguiamo con un modello a piantana ideale per rinfrescare anche gli ambienti con soffitti alti. La sua altezza è infatti regolabile in un range compreso tra i 110 e i 140 cm. Il ventilatore è dotato di 5 pale per un diametro di 40 cm e assicura un livello di rumorosità massima che non supera i 45 dBa. La funzione “Notte” abbassa i rumori al minimo.

Sono quattro le velocità che è possibile impostare: con la funzionalità Turbo Boost si arriva ad un flusso d’aria di 80 m3/min.

É possibile regolare sia l’oscillazione orizzontale che quello verticale grazie a una comoda console direttamente sulla piantana. La maniglia sul parte posteriore ne consente un trasporto facile e veloce.

Brandson: ventilatore a torre

Nella nostra selezione non poteva mancare un ventilatore silenzioso a torre, ideale per ventilare stanze di medie dimensioni.  Con un’altezza di 96 cm, il dispositivo può essere posizionato ovunque e lo stile minimal lo farà passare quasi inosservato.

Naturalmente occhi puntati sulla silenziosità: il livello di decibel è di 38 dBA nella funzione meno veloce e non supera i 48 dBA nemmeno al massimo della potenza, che sfrutta un motore da 45 W.

Davvero interessanti gli accessori e le funzionalità: tramite il display è infatti possibile gestire l’utilizzo in modo intuitivo. Le modalità operative sono 3:

  • standard in cui è possibile scegliere la velocità desiderata;
  • sleep: minimo della rumorosità e progressiva riduzione della velocità fino allo spegnimento;
  • nature: una simulazione del vento naturale che agisce sulla discontinuità.

Da non dimenticare il telecomando incluso e il timer per impostare lo spegnimento automatico fino a 12 ore.

Mycarbon da tavolo

Vi mostriamo ora un ventilatore da tavolo, ideale per spazi piccoli o luoghi in cui è necessario areare gli ambienti vicino alla scrivania.

La silenziosità del dispositivo è ottimale: non supera infatti i 30dBA. Le piccole dimensioni non devono ingannare: questo modello lavora infatti con quattro differenti velocità e grazie all’oscillazione 3D è in grado di raffrescare in maniera completa.

Interessante la tecnologia ECO che permette di cambiare velocità insieme alla temperatura, per avere un risparmio energetico.

Ideale anche per la camera da letto grazie alla modalità Sleep che riduce la rumorosità al minimo e alla possibilità di spegnere luce del display e i suoi dei comandi.

Acoolir: ventilatore senza pale

Non potevamo non parlare del ventilatore senza pale, uno dei prodotti più innovativi degli ultimi anni. In questo caso la silenziosità è ai massimi livelli: l’assenza di pale è fondamentale, ma anche il motore senza spazzole. Ovviamente per questo tipo di dispositivo il prezzo sale, ma si tratta di un prodotto top di gamma in grado di durare nel tempo.

I punti di forza sono senza dubbio la silenziosità ma anche la sicurezza. Il design moderno e minimal si adatta anche alle case più moderne.  Il ventilatore senza pale produce un vento morbido e fresco, molto naturale.

L’utilizzo è completamente personalizzabile grazie alla regolazione delle 10 velocità disponibili e del rumore che non supera i 25 dBA.

 

Speriamo che questa guida vi sia utile per la scelta del vostro ventilatore silenzioso!

Ultimo aggiornamento 2020-11-30