I migliori condizionatori portatili Daitsu

Dopo averlo tanto atteso, il caldo è finalmente arrivato. Ed è ora di scegliere il migliore condizionatore portatile per casa propria. In questa piccola guida all’acquisto vi forniremo tutte le informazioni necessarie sui condizionatori portatili Daitsu, uno dei brand più famosi tra quelli presenti sul mercato, facilmente reperibile anche online, su Amazon, a prezzi davvero vantaggiosi. Ma andiamo a vedere insieme nel dettaglio quali sono le caratteristiche che dovrebbe avere un buon condizionatore e perché scegliere proprio quelli Daitsu.

Perché scegliere un condizionatore portatile Daitsu

Per chi non la conoscesse Daitsu è una casa produttrice che fa capo alla ben più nota Fujitsu. I condizionatori portatili Daitsu sono tra i migliori in circolazione, perché uniscono grandi prestazioni ad una versatilità che vi permetterà di inserirli in qualunque tipo contesto, sia casalingo che lavorativo. Che ne abbiate bisogno per climatizzare il vostro ufficio, casa o un laboratorio, non importa. Sono infatti dotati di funzioni avanzate, pensate apposta per garantirvi un comfort ancora maggiore ovunque voi siate.
Uno dei punti di forza di questi condizionatori è rappresentato dal fatto che possono essere utilizzati sia in inverno, per scaldare grazie alla presenza di una pompa di calore, che in estate, per rinfrescare. Inoltre, in base al modello, sono dotati di grande potenza che vi permetterà di rinfrescare anche stanze di grandi dimensioni. Ovviamente, un modello più potente avrà anche consumi energetici maggiori. Quindi fate sempre bene attenzione a sceglierne uno appartenente ad una classe energetica alta. In questo modo potrete risparmiare qualcosa in bolletta. Oltre alla modalità “condizionatore” anche quella di deumidificazione è molto potente. Questo aspetto interesserà soprattutto chi ha la necessità di ridurre drasticamente l’umidità in casa propria o in una particolare stanza.

Quali caratteristiche dovrebbe avere un condizionatore

Il condizionatore portatile ha cambiato il modo di vivere l’estate per tutte quelle persone che non hanno la possibilità di installare un condizionatore fisso in ogni stanza. Infatti con un condizionatore portatile è possibile rinfrescare e deumidificare un ambiente, semplicemente spostando l’elettrodomestico da una stanza all’altra, in base alle vostre necessità. Non tutti i condizionatori portatili sono uguali. Quindi quali sono le caratteristiche che dovrebbe avere? Noi abbiamo individuato quelle che, per noi, sono le più importanti.

I costi

Un buon condizionatore portatile deve avere consumi contenuti. I migliori sono quelli che appartengono ad una classe energetica dalla A in su. In questo modo, anche se deciderete di utilizzare il vostro condizionatore per diverse ore consecutive, saprete di ottimizzare al meglio i costi della bolletta elettrica. A seconda delle classi, il vostro consumo sarà di 321 kw, per quanto riguarda la classe A++, da 734 a 890 kw per quanto riguarda la classe AA, e di 891 kw per la A. Naturalmente molto dipende dal tempo di utilizzo. Ovviamente, più sarà alta la classe, più sarà alto il prezzo. Ma sarà una spesa che verrà ammortizzata nei primi mesi grazie al risparmio sulla bolletta.

La potenza

Ovvero i btu. Questo termine indica l’unità di misura utile a calcolare la potenza refrigerante o riscaldante di un climatizzatore. Maggiori saranno i btu, maggiore sarà l’ampiezza della stanza che potrete andare a climatizzare con il vostro condizionatore portatile. Facile quindi intuire quanto sia importante individuare i giusti btu per le vostre necessità. Per individuarli potrete anche fare un rapido calcolo matematico. Infatti la potenza refrigerante media di un qualunque condizionatore d’aria è calcolabile utilizzando questa formula: P = K x l1 x l2 x h, dove l1 e l2 sono il primo ed il secondo lato della stanza espresso in metri e h è l’altezza dello stesso ambiente, espressa sempre in metri. Il parametro k è invece un valore standard, convenzionalmente riconosciuto con un moltiplicatore 25. Ovviamente il numero che otterrete rappresenta un valore approssimativo (calcolo a spanne), perché non tiene conto delle tantissime varianti che possono influire sulla maggiore necessità di btu.

Con o senza inverter

I vecchi condizionatori on/off si spengono e si accendono automaticamente quando viene raggiunta la temperatura desiderata, con un conseguente accensione che avviene alla massima potenza e comporta maggiori spese in bolletta. Al contrario, la tecnologia inverter ha un occhio particolare al risparmio. Addirittura del 30% negli ultimi modelli. Infatti, i modelli dotati di inverter calano la potenza e mantengono la temperatura costante. I condizionatori portatili Inverter sono perfetti soprattutto per chi decide di utilizzare per molte ore il proprio condizionatore portatile. Se invece l’uso che intendete farne è sporadico e di poche ore, potreste acquistare un modello on/off.

Le misure

Negli appartamenti d’oggi, di dimensioni molto ridotte rispetto al passato, anche le dimensioni hanno un peso nella scelta del migliore condizionatore portatile per casa propria. Infatti, bisogna sempre considerare che questo climatizzatore verrà spostato in base alla necessità, da una stanza all’altra, e se si tratta di un modello eccessivamente ingombrante o pesante potrebbe comportare una fatica eccessiva e perdere uno dei suoi vantaggi principali. Quindi valutate lo spazio che avete a disposizione e sceglietelo in modo che possa starci senza problemi. Infatti, è ormai superato il concetto che “più grande è, più è potente”. Oggi, grazie alle moderne tecnologie, anche condizionatori compatti o di piccole dimensioni sono dotati di grande potenza.

Silenziosità

Il livello di rumorosità, o di silenziosità, che dir si voglia, è un valore fondamentale nella scelta del condizionatore. Infatti, se avete l’idea di inserire il vostro condizionatore portatile in camera da letto, non potete certo acquistare un climatizzatore che disturbi il tuo riposo.
Il livello di rumorosità si misura in db, quello basso si aggira dai 20 ai 60 db. Superati i 60 db si va incontro ai condizionatori portatili più rumorosi. Sconsigliamo l’acquisto al di sopra dei 70 db se si vuole mettere il condizionatore in camera da letto.

I vantaggi di un climatizzatore portatile

Tra i vantaggi di un climatizzatore portatile troviamo la totale assenza di installazione e i costi ridotti relativi ad acquisto e muratura. I climatizzatori portatili sono adatti a raffrescare singoli ambienti ma hanno ruote e maniglie per essere spostati senza fatica da un locale all’altro. Un vantaggio molto interessante è il costo inferiore rispetto ai climatizzatori fissi e il fatto che sono subito pronti per essere usati. Una volta acquistati, non necessitano di installazione da parte di personale specializzato.
Inoltre, mentre in passato si trattava di elettrodomestici semplici, oggi fortunatamente non hanno niente da invidiare ai condizionatori fissi dotati di motore esterno. Non sono più progettati solo per rinfrescare, ma anche per controllare umidità, sanificare l’aria e far circolare l’aria a maggiore velocità, come farebbe un ventilatore. Fondamentale è il termostato, per mantenere costante la temperatura scelta e il timer per programmare accensione e spegnimento.

I migliori modelli

Il primo condizionatore che vi consigliamo è questo Daitsu portatile APD-12HK2, da 12000 btu, funzionante con gas in r32 e dotato di pompa di calore. Grazie a questo elettrodomestico potrete risparmiare senza quasi rendervene conto. I nuovi climatizzatori portatili Daitsu garantiscono comfort in qualsiasi punto della casa. Tra i punti di forza ci sono gli elevati risparmi energetici e il rispetto per l’ambiente gli conferiscono la valutazione di efficienza energetica A. Inoltre, questo climatizzatore è dotato di un display digitale completo che facilita la scelta di programmi e funzioni. Il modello APD12-HK2 è un sistema completo di riscaldamento in pompa di calore ad alto rendimento grazie al suo sistema di valvole a 4 vie. All’interno della confezione troverete incluso un tubo D. 15.
Le prestazioni specifiche di questo climatizzatore portatile Daitsu vi garantiscono un comfort in qualsiasi punto della casa. I suoi elevati risparmi energetici e rispetto per l’ambiente conferiscono la valutazione di efficienza energetica A. Inoltre, è dotato di funzione Dry, che riduce l’umidità nella stanza, di Timer per programmare per 24 ore. Il deumidificatore è comodo perché rimuove l’umidità dall’aria aumentando la sensazione di fresco in estate; d’inverno non serve usarlo e, anzi, aumenta la sensazione di freddo quindi è controproducente. L’umidità tolta dall’aria viene messa in un serbatoio davvero piccolo, per cui di fatto è essenziale lo scarico continuo dell’acqua, che si può fare con un tubicino standard.
Invece, la funzione Light permette lo spegnimento di tutte le spie luminose dell’unità interna, quella Sleep regola il livello di temperatura della stanza per ottenere il massimo comfort e risparmio energetico. Inoltre avrete a vostra disposizione ben quattro velocità: alta, per una deumidificazione ottimale, media per un funzionamento normale e bassa, per un funzionamento silenzioso. Grazie alla funzione automatica, il dispositivo seleziona la velocità più adatta a voi, in ogni momento. Infine potrete scegliere anche l’opzione di funzionamento in modalità ventilazione.

Altro modello di climatizzatore portatile Daitsu che vi consigliamo è questo APD-12HR, da 12000 BTU, con pompa di calore.

Si tratta, secondo molti, di uno dei modelli migliori in assoluto tra quelli appartenenti a questo marchio. Possiede infatti diverse modalità di funzionamento che gli consentono di produrre aria fredda o calda a seconda della stagione che è in corso.

In questo modo viene invertito il funzionamento del condizionatore: invece di portare il calore da dentro a fuori, esso viene automaticamente preso dall’aria esterna e portato all’interno.

Nello specifico questo climatizzatore Daitsu è caratterizzato dalla sua appartenenza alla classe A, con una corrente elettrica di circa 1,3 kW in raffreddamento e un 1,1 kW in riscaldamento valore che incide notevolmente sulla bolletta mensile. I consumi energetici saranno quindi ridotti per via della potenza del suo motore, anche se in generale essi dipendono molto da come si utilizzano questi prodotti. Con i suoi 12.000 BTU, le sue prestazioni sono ottime, per raffreddare una stanza anche di 40 metri quadrati, per cui possiamo affermare che è uno dei migliori condizionatori portatili se dovete raffreddare ambienti grandi.
In macchine come questa, che distinguono tra la produzione del caldo e del freddo, i consumi di corrente sono variabili tra le due modalità. Produrre calore infatti, costa leggermente meno che generare aria fredda, e sicuramente costa molto meno di una stufa elettrica a resistenza, perché qui si sfrutta un’altra tecnologia che è la pompa di calore. In pratica, a livello tecnico si inverte il funzionamento del condizionatore, e invece di portare il calore da dentro a fuori lo prende dall’aria esterna e lo porta dentro.

Le due modalità disponibili e cioè quella di condizionamento e quella di riscaldamento possono essere gestite in totale semplicità del telecomando, che permette di impostare non solo la temperatura ma anche la modalità stessa, come ad esempio quella sleep. Per quanto riguarda la modalità del ventilatore abbiamo una ventola che si può impostare con quattro velocità diverse.
Il tubo va utilizzato sia in modalità di condizionamento sia in modalità di riscaldamento perché il calore viene preso dall’aria esterna, è una pompa di calore, non bisogna sbagliare. Per metterlo alla bocchetta è disponibile un adattatore, mentre per metterlo alla finestra è presente un pannello, nella confezione, che consente per le finestre a scorrimento di farlo comunicare con l’esterno senza che ci sia altro scambio d’aria, così da massimizzarne l’efficienza. Il tubo va messo all’uscita del serbatoio e l’acqua defluisce, e dobbiamo farla finire in un secchio oppure in una bottiglia, da svuotare più volte al giorno a seconda della sua capacità. Se non si fa questo, ogni mezz’ora si spegne perché ha il serbatoio pieno. Come la modalità di condizionamento, anche quella di deumidificazione è molto potente, e toglie molta umidità dalla stanza.
Grazie alla sua potenza, si tratta di un prodotto valido in estate e in inverno, per cui chi non ha né il condizionatore fisso, né il riscaldamento può utilizzarlo per tutte le stagioni, ma anche perché è un prodotto piuttosto potente, che riesce a coprire ambienti grandi come le stanze delle case ma anche uffici e sale in cui si fanno riunioni, corsi o lezioni.

CLIMATIZZATORE PORTATILE DAITSU POMPA DI CALORE INVERTER APD12HR 12000 BTU CONDIZIONATORE A by FUJITSU
  • La vendita comprende climatizzatore e telecomando
  • Distribuzione ed assistenza Italiana, rivenditore...

Ottimo prodotto anche questo condizionatore portatile Daitsu 3NDA03006 con potenza di 2.6 W e appartenente alla Classe di efficienza energetica A.

Questo, come i nuovi portatili Daitsu, vi garantirà un comfort in qualsiasi punto della casa. I suoi elevati risparmi energetici e rispetto per l’ambiente conferiscono la valutazione di efficienza energetica A.

Daitsu 3NDA03006 Condizionatore Portatile, 2.6 W
  • Condizionatore portatile solo freddo
  • Ideale fino a 35 metri quadri

E voi, avete già scelto quale condizionatore portatile Diatsu acquistare per la vostra estate?

Ultimo aggiornamento 2020-11-30