miglior-ventilatore-soffitto

Il miglior ventilatore da soffitto

Come ogni anno, sta per tornare il caldo, e come ogni anno molti di noi sono ancora alle prese con guide all’acquisto, ricerche su internet e visite su Amazon, per individuare quale sia la soluzione migliore per combattere l’afa. E tra condizionatori e climatizzatori fissi o mobili, c’è un prodotto che non passa mai di moda: il ventilatore da soffitto.

Molto amato da chi preferisce adottare una soluzione più naturale rispetto all’aria condizionata, il ventilatore da soffitto può aiutarvi ad alleviare il caldo nei mesi centri dell’estate. Oggi proveremo ad  aiutarvi, guidandovi nella scelta del modello più adatto a voi e alle vostre esigenze. Continuate a leggere per saperne di più.

Perché scegliere un ventilatore da soffitto?

I motivi per scegliere un ventilatore da soffitto sono tanti. Perché è ecologico, innanzitutto. Perché offre un ottimo risultato a un costo contenuto. Ma anche perché distribuisce meglio l’aria all’interno di una stanza, anche quando questa è di grandi dimensioni. A volte invece, un condizionatore portatile, se non è dotato di una buona potenza, difficilmente raggiunge tutta la stanza, soprattutto quando questa è molto grande, rinfrescando soprattutto la zona in cui si trova.

I ventilatori da soffitto inoltre, spesso sono dotati anche di lampada e telecomando ad azionamento a distanza. E poi c’è un altro importante vantaggio: il costo. Infatti un ventilatore da soffitto è molto più economico di un normale condizionatore.

Come scegliere il ventilatore a soffitto giusto

Per scegliere il giusto ventilatore da soffitto è importante tenere in considerazione alcuni aspetti. Ecco quali sono quelli più importanti secondo noi per compiere la scelta del ventilatore a soffitto più adatto alle vostre esigenze.

La dimensione delle pale

Il primo aspetto da tenere in considerazione nell’acquisto riguarda la dimensione delle pale. Infatti, maggiore sarà il diametro del ventilatore, e quindi la lunghezza delle pale, maggiore sarà il volume di aria mossa. Occorre quindi individuare un modello che abbia capacità di ventilazione sufficiente a rinfrescare la stanza in cui si trova. Inoltre, c’è un altro aspetto che riguarda i ventilatori. Quelli con le pale più grandi sono anche i più silenziosi e consumano meno, sia ad alte che a basse velocità. Ovviamente, bisogna sempre assicurarsi che l’ambiente sia giusto per installare il ventilatore delle dimensioni che avete individuato.

Se volete avere delle indicazioni più precise, vi sarà utile sapere che per un’area da climatizzare di 13 metri quadrati, il diametro minimo del ventilatore deve essere di 107 centimetri. Per una stanza che va dai 13 mq ai 18 mq, il ventilatore dovrà avere diametro che va tra i 107 cm e i 132 cm. Infine, per una stanza di più di 18 mq, il vostro ventilatore a soffitto dovrà avere un diametro non inferiore ai 132 centimetri. Se l’ambiente dovesse essere ancora più grande allora valutate l’idea di installare più di un ventilatore, magari lasciando tre o quattro metri di distanza tra l’uno e l’altro.

La velocità

La velocità di rotazione è importante, ma più veloce sarà il vostro ventilatore, maggiore sarà il rumore. Non è una questione di motore, ma di sussulto delle pale. Quindi, se possiamo darvi un consiglio, orientatevi sempre verso un ventilatore magari più grande, che possiate utilizzare anche a bassa velocità. Ovviamente la velocità di rotazione è importante in relazione alla camera da letto. Ad esempio in camera da letto potrebbe essere sufficiente un ventilatore che generi una brezza leggera, visto che dovrete tenerlo acceso per diverse ore, durante la notte. Potrete quindi orientatevi verso un modello con una velocità minima bassa, tra 70 e 90 rpm.

La rumorosità

Questo è uno dei temi caldi, per quanto riguarda la scelta di un ventilatore. L’importante è che sia silenzioso, chissà quante volte ve lo siete detti, prima di arrivare alla vostra decisione. Infatti, il ventilatore in molti casi viene utilizzato in camera da letto, per rinfrescare l’aria durante la notte, quindi è fondamentale che permetta di riposare con tranquillità, senza rumore.

Con o senza luce

Anche questo è un fattore importante nella scelta, potrete infatti sostituirlo ad un normale lampadario. Ricordate però che la funzione principale di un ventilatore è quella di climatizzare, non di illuminare: il livello di luce in grado di generare un ventilatore è solitamente medio-basso.

Catenella, telecomando o controllo a parete

Per poter azionare il ventilatore potrete scegliere tra tre diverse soluzioni: catenella, telecomando e interruttore da parete.
La catenella può essere una sola, per il ventilatore, o due, nel caso in cui sia dotato anche di luce. Altrimenti una variante interessante è il telecomando, che vi consente di gestire indipendentemente luce e pale.
E poi c’è il comando a parete, che funziona come un normale interruttore. In questo modo potrete controllare luce e regolare le velocità delle pale. Forse la soluzione più comoda tra le tre, dal momento che il telecomando potrebbe andare perso.

Materiale delle pale

La maggior parte dei ventilatori ha pale di legno, acciaio o plastica. Ognuno di questi materiali ha delle caratteristiche particolari. Ad esempio, il legno ha un pregio soprattutto estetico. Infatti, si tratta di un materiale bello da edere, che si può abbinare ad ogni arredo di casa. Però può succedere che con caldo e umidità si rovini. Per questo è bene evitare di utilizzarlo in ambienti esterni, cucine o bagni. La plastica invece è durevole e facile da pulire. In linea di massima un ventilatore da soffitto con pale di plastica non richiede particolare manutenzione, ma nel tempo potrebbe deformarsi. Ci sono infine i ventilatori con le pale in metallo, che sono resistenti, durevoli – anche più della plastica, ovviamente, e facili da pulire. Sono quelli più indicati per la cucina.

Ventilatore per la cucina

Se vi serve un ventilatore da cucina, per eliminare fumo e odori, vi consigliamo di installarne uno con una velocità alta, di almeno 200 rpm. Inoltre, una buona idea potrebbe essere quella di scegliere un modello con le pale metalliche, più durevoli di quelle di plastica, e più facili da pulire.
Ovviamente, trattandosi della cucina, anche il design potrebbe avere il suo peso. Esistono alcuni modelli dal design vintage, altri pensati per chi ha un arredamento in legno, altri ancora sono prodotti ultramoderni e futuristici, ideali per chi vuole rinfrescare una cucina di ultima generazione. È praticamente impossibile non trovare il modello adatto al vostro ambiente domestico.

Come si installa

Se non avete manualità, chiamate un tecnico. Se invece preferite fare da soli, assicuratevi che l’installazione del vostro ventilatore a soffitto sia fatta secondo le regole della casa produttrice. In linea di massima, l’altezza del soffitto è determinante. Infatti, il ventilatore dovrebbe distare dal pavimento circa due metri e mezzo. Alcuni modelli hanno un attacco regolabile in lunghezza, quindi vi permetteranno facilmente di raggiungere la giusta distanza dal pavimento.
Se sceglierete di puntare su modelli con un attacco regolabile avrete un margine di manovra più ampio e funzionale alle vostre esigenze. Potrebbe essere utile anche avere una ventola con il doppio movimento. Infatti, la direzione di rotazione delle pale è fondamentale per creare un effetto rinfrescante durante l’estate: il movimento in senso antiorario è consigliato durante la stagione calda mentre nel verso opposto è adatto all’inverno: smuove l’aria calda dalle zone alte del soffitto verso il basso così da migliorare la temperatura interna della stanza.

I modelli migliori

Il primo ventilatore a soffitto che vi proponiamo è quello di Fan ceiling light. Offre alta luminosità integrata nel ventilatore stesso e funziona grazie ad un pratico telecomando. Potrete facilmente cambiare la velocità del vento e usare l’APP per impostare i tempi 1/2/4 ore. Inoltre, è dotato di tre velocità, alta media e bassa, che possono essere regolate in base alle proprie esigenze in modo da poter immediatamente percepire la freschezza del viso, ma comunque godere della temperatura di comfort. Inoltre, è dotato di copertura del condotto dell’aria, infatti in questo modo l’alimentazione dell’aria viene migliorata, incanalata e potenziata.

Altro bellissimo ventilatore a soffitto è quello di Westinghouse Lighting. Si tratta di un ventilatore e lampadario in acero chiaro, perfetto in qualunque genere di casa. Se state cercando un ventilatore per interni, l’avete trovato. Questo ha diametro di 76 cm con finitura in titanio, ideale per stanze fino a 10 metri quadrati. Grazie alle sue sei pale in acero e alla plafoniera in vetro opalino con effetto ghiaccio monta una lampadina E14 da 60 watt (non incluse) ed è compatibile con LED. Inoltre, è dotato di interruttore di commutazione estate/inverno, telecomando o comando a parete possibili.

Westinghouse Lighting Turbo Swirl Lampadario Ventilatore E14, 60 W, Finitura in Titanio, Pale in Acero Chiaro, 76 cm
  • Ventilatore per interni contemporaneo da 76 cm con...
  • Sei pale in acero; la plafoniera in vetro opalino...

Se cercate un modello di design vi consigliamo questo ventilatore Vinco. Potente e silenzioso, con un motore da 70W a tre velocità, saprà offrirvi il giusto grado di ventilazione in tutte le stanze della vostra casa, dalla cucina alla camera da letto, molto silenzioso ed efficiente. Inoltre, è dotato di lampada, che potrete accendere anche dal telecomando, quest’ultimo incluso nella confezione. Dal telecomando potrete comandare l’on/off del ventilatore, settare la velocità delle pale, accendere e spegnere la luce. Le pale sono tre, resistenti e di colore bianco. Il design è elegante e lineare, adatto a qualsiasi ambiente. Il orpo motore è in metallo, mentre la plafoniera è in vetro.

VINCO Ventilatore da A Soffitto Bianco 3 Pale Luce Telecomando Incluso Ø140 70w
  • POTENTE E SILENZIOSO, con un motore da 70W a 3...
  • DOTATO DI LAMPADA, possibilità di accendere la...

Altro ventilatore che offre ottime prestazioni, è Princess Radiance II di Westinghouse Lighting. Si tratta di un ventilatore a soffitto tradizionale per interni, di due tonalità, peltro nero e cromo, progettato per stanze fino a 10 metri quadrati. Le cinque pale sono reversibili con finitura wengé / bianco, mentre la plafoniera a cupola monta una lampadina E27 da 60 watt (non inclusa), compatibile con LED. L’interruttore permette la commutazione estate/inverno, ed è inoltre dotato di telecomando o comando a parete possibili. La circolazione dell’aria a risparmio energetico è potente, e le sue prestazioni sono silenziose.

72415 Princess Radiance II One-Light 90 cm ventilatore a soffitto per interni a cinque pale, finitura in peltro nero / cromo con plafoniera a cupola
  • Ventilatore a soffitto tradizionale per interni da...
  • Cinque pale reversibili con finitura wengé /...

C’è poi una versione economica, ma comunque efficace. Ovvero il ventilatore Bestlivings. Si tratta di un ventilatore da soffitto mobile, con potenza da 220 V-240 V/5 Watt e diametro da 42 cm. Si tratta di un elettrodomestico silenzioso, che grazie alle 4 ali removibili può essere riposto facilmente. Si tratta di un prodotto perfetto per ogni casa, giardino, gazebo o campeggio, ad esempio in roulotte o camper. Grazie al gancio fissato al ventilatore, è facile da appendere ovunque. Il ventilatore portatile a sospensione è ideale per le vacanze, poiché è facile da riporre, le ali sono rimovibili con pochi manici e funziona comodamente su qualsiasi presa europea (220 V-240 V). Sia come ventilatore da viaggio che a casa e al lavoro, vi conquisterà per la sua potenza estremamente silenziosa ed efficiente dal punto di vista energetico. L’interruttore on/off è integrato nel cavo di collegamento. Contenuto della confezione: ventilatore portatile da soffitto a risparmio energetico (220 V-240 V/5 Watt) con un diametro di 42 cm (pale del rotore)

 

Speriamo che questa breve guida vi sia stata utile a individuare il modello di ventilatore a soffitto più giusta per le vostre esigenze.

Ultimo aggiornamento 2020-11-30