condizionatore-portatile-silenzioso

I Migliori condizionatori Portatili Silenziosi

Un condizionatore portatile rumoroso non piace a nessuno. Infatti per un dispositivo pensato per rinfrescare gli ambienti e renderli più confortevoli, la silenziosità è essenziale. Spesso i condizionatori portatili garantiscono buone performance e una ridotta rumorosità, ma occorre fare attenzione alle funzioni presenti. Sono importanti infatti la modalità “sleep” e la programmazione di accensione e spegnimento. In questo articolo vi spieghiamo qual è il livello di rumorosità accettabile, quali condizionatori scegliere in base alla silenziosità e i migliori modelli sul mercato.

Che cos’è il livello di rumorosità

Per risultare silenzioso un condizionatore deve avere un livello di rumorosità inferiore ai 40/45 dB. L’unità di misura del suono è il Decibel, l’unità di misura del suono. In realtà il livello di rumorosità ideale sarebbe pari o inferiore ai 30 dB, ma fino ai 45 dB è comunque considerato accettabile.

Il livello di rumorosità è elencato nelle caratteristiche tecniche del modello ed è quindi facilmente consultabile. Se i Decibel superano le 65 unità, siete in presenza di un dispositivo parecchio rumoroso e quindi fastidioso, soprattutto se è vostra intenzione posizionarlo in camera da letto. Valutate quindi attentamente se valga la pena acquistarlo.

Solitamente i condizionatori dotati di un’unità esterna (split) potrebbero essere rumorosi, soprattutto per quanto riguarda la parte che sarà installata all’esterno. Il motivo è presto detto: questi modelli sono infatti più potenti dei condizionatori portatili.

Le funzioni imprescindibili

Per assicurarvi un acquisto silenzioso, oltre al controllo dei Decibel di rumorosità, è importante verificare la presenza di due importanti funzionalità del condizionatore portatile. Stiamo parlando della funzione “Sleep” e dello spegnimento automatico.

Funzione Sleep

Generalmente i condizionatori portatili sono leggermente più rumorosi dei condizionatori dotati di unità esterna, se il paragone viene effettuato tra il modello portatile e l’unità interna. La parte che rimane fuori dall’abitazione è infatti abbastanza rumorosa, avendo un motore atto al funzionamento.

I condizionatori portatili silenziosi però esistono, basta cercarli bene e seguire alcune piccole dritte. La prima è verificare la presenza della funzione “Sleep”: si tratta di un’impostazione che permette al condizionatore di lavorare nelle ore notturne a capacità ridotta, e quindi con una maggiore silenziosità. Ideale quindi per i modelli che posizionerete in camera da letto oppure in salotto, ovunque ci sia bisogno di poco inquinamento acustico.

Spegnimento automatico

Una seconda funzionalità molto importante dal punto di vista della rumorosità è lo spegnimento automatico. Attraverso questa funzione è infatti possibile programmare l’accensione e lo spegnimento del condizionatore, impostandone anche la temperatura desiderata. In questo modo potrete raffreddare le stanze prima di soggiornarvi e, se temperature lo permettono, tenere spento il dispositivo durante la permanenza (o impostarlo in modalità “Sleep”).

Una soluzione che consente di sfruttare silenziosità e risparmiare sulla bolletta, oltre che sui consumi energetici.

Tecnologia inverter

Per essere sicuri che il vostro condizionatore sia silenzioso vi consigliamo di orientarvi verso un modello dotato di tecnologia inverter. Questo eviterà che il condizionatore si accenda e si spenga, in modo rumoroso. In particolare quando il condizionatore in questione non è di quelli portatili, ma con split esterno, l’accensione e lo spegnimento ripetuto del motore potrebbe infastidire non solo voi, ma anche i vostri vicini di casa. Soprattutto se questi hanno una finestra in prossimità dell’unità esterna.

Quale modello scegliere

Anche acquistare un condizionatore di un buon marchio può essere una soluzione. Infatti, nonostante ci siano prodotti di ottima fattura anche tra marchi meno conosciuti, è vero che l’esperienza e la fama quasi mai sbagliano se si parla di elettrodomestici. Acquistate però un condizionatore economico e sconosciuto, solo se avete già avuto occasione di testarne l’efficacia. O magari di averlo sentito in funzione.

L’importanza della destinazione d’uso

Ultima raccomandazione: il condizionatore va scelto in base all’uso che dovrete farne. Ma tenete anche in considerazione che condizionatori più piccoli sono più silenziosi e consumano meno, ma allo stesso tempo sono anche meno potenti. Infatti, il rumore molto spesso è legato proprio alla potenza e all’efficienza del condizionatore stesso.

Però, sempre in base all’uso che dovrete farne, potrete installare più unità interne in modo da accendere, se vi dà fastidio il rumore o l’aria fredda diretta, il condizionatore in una stanza vicina rispetto a quella in cui vi trovate.

I migliori modelli

Vi mostriamo ora quali sono i migliori modelli attualmente presenti sul mercato online: da quelli con un ottimo rapporto qualità prezzo ai migliori top di gamma.

Klarstein Maxfresh

Questo raffrescatore evaporativo è un ottimo compromesso tra qualità e prezzo.

Molto interessanti le funzioni presenti, tra cui:

  • quattro velocità di ventilazione;
  • timer di spegnimento;
  • tre modalità: standard, naturale e notturna;
  • deumidificazione dell’aria.

Il serbatoio dell’acqua può contenere fino a 6 litri, per un utilizzo prolungato nel tempo. La potenza di 55 W garantisce inoltre un interessante risparmio energetico.

Ultimo ma non meno importante punto la presenza delle rotelle integrate e l’impugnatura estraibile.

Argo Relax Style

Saliamo leggermente di prezzo con questo climatizzatore portatile che riesce a rinfrescare in maniera ottimale ambienti fino ai 30mq.

Tra i punti di forza:

  • classe energetica A;
  • 3 modalità di utilizzo: raffreddamento, ventilazione, deumidificazione;
  • display a LED;
  • timer digitale con spegnimento automatico programmabile in 24 ore;
  • telecomando.

Interessanti anche le 3 funzionalità incluse, tra cui l’utilizzo silenzioso di notte. La funzione sleep consente un utilizzo silenzioso durante le ore notturne. La funzione memory registra le impostazioni preferite che potranno essere richiamate in modo automatico e veloce. L’autodiagnosi consente al dispositivo di rilevare automaticamente gli eventuali problemi e anomalie.

ARGO Relax Style, Climatizzatore Portatile 10000 btu/h, 2.6 Kw, Gas Naturale R290, Ottimo per Ambienti di 30 mq
  • Climatizzatore portatile, classe energetica a, 3...
  • Alette mandata aria motorizzate orientabili in...

Olimpia Splendid Dolce Clima

Concludiamo questa breve carrellata con un condizionatore portatile top di gamma: Olimpia Splendid Dolceclima. Si tratta di un modello con classe energetica A, che possiede la funzione Silent System in grado di ridurre fino al 10% la silenziosità alla minima velocità.

I punti di forza che lo rendono un modello di alta qualità:

  • Blue Air Technology che garantisce una distribuzione dell’aria uniforme;
  • display touch screen e telecomando;
  • 3 modalità: raffreddamento, ventilazione, deumidificazione;
  • funzionalità automatica per programmare accensione e spegnimento.

Anche la presenza della funzionalità Auto, Sleep, Turbo e Standby è importante per preservarne la silenziosità.

Offerta
Olimpia Splendid 01914 Dolceclima Compact 9 P Climatizzatore Portatile, 9000 BTU/h, 2.34 kW, Natural Gas R290, Design Prodotto in Italia
  • Climatizzatore portatile in classe a, compatto (70...
  • Capacità di refrigerazione: 9.000 btu/h

In conclusione, vi ricordiamo le caratteristiche fondamentali che deve avere un condizionatore portatile silenzioso: funzione Sleep, autospegnimento, rumorosità inferiore ai 65 dB. Ricordatevi infine di valutare attentamente la destinazione d’uso del modello, per non sprecare energia e denaro in bolletta.

Ultimo aggiornamento 2020-11-30